logo wat
technology
ottobre 19, 2016 - Lamborghini

Automobili Lamborghini e Massachusetts Institute of Technology insieme per creare il futuro delle supersportive

 Automobili #lamborghini ha firmato un accordo con il MIT-Italy Program presso la sede del #massachusetts Institute of Technology.    Con questo accordo le due eccellenze lavoreranno insieme per creare un progetto che possa scrivere una pagina importante nel futuro delle supersportive del terzo millennio.
   Questa cooperazione strategica permetterà a studenti e docenti del #mit e ingegneri #lamborghini di confrontarsi ed impegnarsi su temi di ricerca d’avanguardia di reciproco interesse, soprattutto nei settori dei nuovi materiali in campo automotive, attraverso scambi, progetti di collaborazione e workshop che porteranno a ricerche congiunte sui temi prescelti.   La collaborazione si posiziona in una fase futuristica per il settore dell’automotive, con l’obiettivo di porre le basi per un progetto molto ambizioso, quale una vettura supersportiva pronta per le sfide del terzo millennio.
   Stefano Domenicali, Chairman & Chief Executive Officer Automobili #lamborghini: "Vogliamo diventare sempre più il trend-setter nel segmento super lusso e #auto sportive. Il #mit è storicamente la frontiera dell'innovazione e siamo orgogliosi di aver siglato un accordo generale con questa illustre istituzione, con il quale si affronteranno argomenti di comune interesse sulla vettura del 3° millennio".   Serenella Sferza, Co-director MIT-Italy Program: "MIT-Italy è un ponte a doppio senso tra il #mit e l’Eccellenza Italiana. È per noi difficile immaginare un partner migliore di #lamborghini e guardiamo con entusiasmo ai progetti che questa collaborazione ci permetterà di  intraprendere".    Armando Varricchio, Ambasciatore Italiano negli Stati Uniti: "La collaborazione tra il #massachusetts Institute of Technology tramite MIT-Italy Program e #lamborghini rappresenta un nuovo importante tassello nella cooperazione tra industria italiana e ricerca americana, a conferma di un rapporto di forte interesse reciproco con ulteriori margini di crescita. La #tecnologia italiana si conferma essere ai primi posti al mondo e capace di affermarsi con successo in un mercato competitivo come quello americano".   Michele Scannavini, Presidente Istituto Commercio Estero (ICE): "Il macro-comparto della #tecnologia italiana lo scorso anno è stato il primo nell'interscambio complessivo con gli #usa con una quota del 30%. La grande capacità di esportazione italiana risiede nella forza delle sue PMI e dei suoi cluster, tra cui quello di Bologna è uno dei più importanti, e accordi come questo con la #lamborghini testimoniano l'eccellenza indiscussa delle nostre imprese nel campo dell'innovazione".

Ti potrebbe interessare anche

marzo 22, 2017
ottobre 14, 2016
settembre 16, 2016

Filtro avanzato