logo wat
technology
marzo 07, 2017 - Jaguar Land Rover

Land Rover al Salone di Ginevra 2017

  • La sezione Special Vehicle Operations di Jaguar Land Rover ha creato "Project Hero" - una versione esclusiva della Nuova Discovery destinata alla Croce Rossa austriaca
  • Il #drone, che può decollare ed atterrare sulla Nuova Discovery in movimento, sarà sperimentato nelle missioni di Ricerca e Soccorso
  • A ritenzione magnetica e autocentrante, il #drone mira ad abbreviare i tempi di risposta della Croce Rossa alle emergenze ed a migliorarne le comunicazioni
  • Questa Nuova Discovery è l'ultimo, in ordine di tempo, dei progetti sviluppati in 64 anni di collaborazione fra Land Rover e la Croce Rossa
 
7 Marzo 2017 – La sezione Special Vehicle Operations (SVO) di Jaguar Land Rover ha realizzato una versione speciale della Land Rover Discovery per la Croce Rossa austriaca. "Project Hero" è stato presentato per la prima volta oggi, alla stampa mondiale al #ginevra Motor Show.
Project Hero è un veicolo di comunicazione avanzata, creato nell'ambito della cooperazione di Jaguar Land Rover con la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC), la più grande organizzazione umanitaria internazionale. La SVO ha collaborato con la Croce Rossa austriaca allo sviluppo di questa speciale Land Rover che sarà messa alla prova dalle squadre di intervento d'emergenza. Si confida che, riducendo i tempi di risposta alle varie calamità, la Croce Rossa potrà salvare un maggior numero di vite.
Fin dal 1954 Land Rover sostiene la Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezza Luna Rossa alla quale ha fornito, ad oggi, 120 veicoli per interventi in ogni parte del mondo. Project Hero è il primo veicolo a disporre di un #drone montato sul tetto. Il sistema di atterraggio integrato, autocentrante e a ritenzione magnetica, è una novità che consente al #drone di atterrare sul veicolo in movimento.
Il #drone aumenta così le già eccezionali capacità della Nuova Discovery. La disponibilità di riprese video in diretta dal #drone in volo, consente alle squadre di intervento della Croce Rossa di intervenire in maniera più rapida ed efficiente in caso di frane, terremoti, inondazioni e valanghe. I drammatici cambiamenti della morfologia del terreno possono rendere inutili le mappe, accrescendo le difficoltà ed i pericoli della ricerca e del salvataggio dei sopravvissuti; la visuale dall'alto consentita del #drone permetterà di valutare lo scenario d'emergenza da una distanza di sicurezza.
John Edwards, Managing Director di Jaguar Land Rover Special Operations, afferma: "Land Rover, insieme a tutto il team SVO, è fiera di sostenere l'incredibile opera umanitaria della IFRC e dei suoi membri.”
"La Nuova Discovery è un eccezionale #suv all-terrain e Project Hero è la combinazione ottimale di tecnologia innovativa e capacità. Ci auguriamo che offra un valido aiuto alla Croce Rossa nelle operazioni di salvataggio di vite in casi di emergenza."
Il Dott. Jemilah Mahmood, Under Secretary General for Partnerships dell’IFRC, replica: "Siamo grati a Land Rover per gli oltre sessant'anni di generoso sostegno e siamo orgogliosi della nostra formidabile partnership che ha trasformato la vita di milioni di persone in quattro continenti.” 
"Insieme miriamo ad incrementare la resilienza delle popolazioni a calamità naturali, quali uragani, alluvioni e terremoti.”
"Project Hero fonde le migliori conoscenze di Croce Rossa e di Jaguar Land Rover in un veicolo unico che, si spera, sia di grande aiuto nelle operazioni di salvataggio in ambienti particolarmente ostili "  
Project Hero si basa sulla Nuova Discovery con motore TD6 da 3.0 litri. Oltre alla tecnologia del #drone di Project Hero, questo veicolo speciale offre anche un vano di carico che comprende:
  • Pianale scorrevole Heavy-duty, utilizzabile come superficie di lavoro aggiuntiva o come protezione del carico sottostante
  • Pannello separatore dietro la seconda fila di sedili, con punti di attacco aggiuntivi per attrezzature
  • Illuminazione LED strategicamente posizionata per la visione notturna
  • Prese di corrente innovative compatibili con le spine in uso nelle varie regioni
Project Hero dispone anche di un impianto radio multifrequenze per garantire i contatti nelle più diverse situazioni.
Project Hero farà base ad Erzberg - nel Centro Addestramento della Croce Rossa austriaca situato nella zona mineraria di Eisenerz - ed a Vienna, per 12 mesi dal giugno 2017. Il #drone prenderà parte a simulazioni nello sviluppo di nuove tecniche di intervento in caso di calamità ed a test specifici che prevedono scenari complessi, come operazioni notturne o nel folto di una foresta. Project Hero sarà utilizzato anche in operazioni della Croce Rossa a supporto di emergenze quali inondazioni, nevicate eccezionali o incidenti. 

Ti potrebbe interessare anche

marzo 23, 2017
marzo 17, 2017
marzo 16, 2017

Filtro avanzato