logo wat
technology
marzo 30, 2017 - Siemens Cucina

In che direzione va la cucina digitale?

Siemens #elettrodomestici racconta le tendenze essenziali nel 2017

Geroldswil, 30 marzo 2017

L'hardware è pronto, insieme alla piattaforma software: la #cucina vive un cambiamento digitale e prosegue sistematicamente in questa direzione. Uno dei protagonisti di questa evoluzione è il marchio #siemens #elettrodomestici, che ora si concentra su workflow e interfacce. A partire dal 2017 i primi #elettrodomestici potranno dialogare direttamente in una #cucina completamente in rete. Con standard aperti e il coinvolgimento di partner esterni #siemens #elettrodomestici punta inoltra su un ecosistema digitale a 360 gradi.

Le cucine di qualità superiore a prezzi anche più elevati sono in pieno trend, secondo la società di ricerche di mercato GfK. [1] La crescita è incentivata non solo dalla tendenza verso ambienti aperti ma anche dalla connessione in rete. Secondo i sondaggi dell'ultima ora, il 29,4% delle famiglie usa già applicazioni smart home, e un altro 50,2% di intervistati ne è interessato. [2] «Diventa sempre più diffusa l'idea che gli #elettrodomestici collegati in rete ci rendano la vita più facile e flessibile, e ci aiutino nello svolgere molte attività domestiche», spiega #maxleuenberger, direttore di BSH #elettrodomestici SA. Nel 2017 #siemens ampia la gamma dei propri apparecchi digitali con cappe e piani cottura connessi in rete, inserendo in questo assortimento anche il primo piccolo elettrodomestico di #siemens: la macchina da caffè automatica EQ.9 Home Connect.

Il prossimo obiettivo si chiama Seamless Living

Il messaggio è finalmente arrivato: l'assortimento è completo. Leuenberger vede ancora un grande potenziale. «Siamo solo all'inizio dello sviluppo», dice menzionando il prossimo obiettivo: «Seamless Living – anche in #cucina. Con questo intendiamo l'interazione senza soluzione di continuità tra mondi digitali, ecosistema di ampia portata e buon design che può rendere la nostra vita più facile, più confortevole e anche più bella.» Le prossime due tappe sulla strada per raggiungere tale obiettivo coinvolgono direttamente il marchio #siemens. Oltre al dialogo diretto tra #elettrodomestici si tratta principalmente dell'apertura verso l'esterno.

L'Internet delle cose inizia con il piano cottura e la cappa

Un traguardo importante consiste nel far parlare tra loro gli #elettrodomestici di #siemens a partire dal 2017. Finora la comunicazione in rete si è svolta seguendo questo flusso: dall'elettrodomestico all'utente passando per l'app Home Connect – e viceversa. Con i nuovi piani cottura iQ700 e le cappe aspiranti di design di #siemens, per la prima volta gli apparecchi si scambiano ora direttamente le informazioni e gestiscono determinate azioni in maniera autonoma, senza richiedere l'intervento umano. La funzione cookConnect consente agli apparecchi di coordinarsi in modo ottimale sostenendo chi #cucina nelle sue attività. Il tutto grazie ai sensori. L'uomo, naturalmente, conserva tuttavia il controllo e può inserirsi in qualsiasi momento nel workflow automatico e selezionare manualmente l'impostazione migliore secondo i suoi gusti.

Standard aperti come fattore di innovazione

La seconda pietra miliare importante è il coinvolgimento di partner esterni, con cui #siemens apre ora la porta virtuale verso l'esterno, per integrare a lungo termine un intero universo di applicazioni e servizi. «Crediamo che le possibilità superino persino la nostra immaginazione più sfrenata. Creiamo le condizioni per innovazioni potenziali con standard aperti e multimarca, come la nostra app Home Connect e il rispettivo Software Development Kit.» 

News correlate

giugno 23, 2017
maggio 24, 2017
febbraio 23, 2017

Ti potrebbe interessare anche

gennaio 17, 2017
ottobre 04, 2016
settembre 23, 2016