logo wat
technology
maggio 22, 2017 - Bosch

Autopromotec 2017. Novità sulla diagnosi delle centraline e nuove attrezzature per le autofficine

  • Diagnosi delle centraline proiettata al futuro tramite interfacce Ethernet e "PassThru"
  • Dispositivo di prova delle emissioni #bosch BEA 750 per un'analisi economica delle emissioni
  • Caricabatterie universali: BAT 645 e BAT 690
  • Tester diesel EPS 815 e EPS 708 con omologazione Continental/VDO
  • Stazione revisioni livellata per diverse prove sul veicolo
  • Misurazione precisa della profondità del battistrada durante la marcia
  • Service pneumatici efficace con la nuova equilibratrice WBE 4120 D e il nuovo smontagomme TCE 4400-22
  • Supporto tecnico con il nuovo e intuitivo Trouble Ticket System

Da decenni #bosch è sinonimo di innovazione nel settore #automotive

Ad Autopromotec 2017, Fiera biennale internazionale dell'aftermarket automobilistico che si svolge a Bologna, il Gruppo presenterà tecnologie, software e servizi per le officine connesse del futuro.

Diagnosi delle centraline

Oltre a tutte le interfacce comuni, l'ultima generazione di tester di diagnosi della linea KTS di #bosch supporterà anche le future interfacce Ethernet dei veicoli. Inoltre, la nuova generazione KTS è dotata di un'interfaccia "PassThru", che consente di utilizzare i portali web delle case #auto per la programmazione delle centraline come previsto dalla norma Euro 5/6. Le prestazioni di calcolo dei tester KTS sono state considerevolmente aumentate, così come la memoria, ed è stato facilitato il funzionamento in parallelo di diverse interfacce dei veicoli. I nuovi moduli di diagnosi delle centraline KTS 560 e KTS 590 consentono di utilizzare contemporaneamente per la diagnosi fino a tre interfacce CAN e fino a tre interfacce K-line, supportando in parte i requisiti speciali dei portali dei costruttori.

Il tester tutto in uno KTS 350 integrato, con il touchscreen da 10 pollici, offre tutte le possibilità della nuova generazione KTS. Il pratico dispositivo, pensato per l'utilizzo portatile, viene fornito con Esitronic 2.0 già preinstallato. Un processore significativamente più potente di quello del modello precedente, quattro gigabyte di RAM e un SSD da 256 GB, abbinati all'attuale sistema operativo Windows 10, assicurano la rapidità di avvio e di elaborazione.

Anche le prestazioni del DCU 100, il resistente tablet da 10 pollici per l'uso portatile, sono state aumentate montando un processore più potente. Al posto di un hard disk convenzionale, vanta ora un SSD da 256 GB e una RAM da 4 GB.

Il software per officine Esitronic 2.0 di Bosch viene continuamente migliorato ed ampliato. A partire dal primo trimestre 2017, gli aggiornamenti verranno scaricati in background (ossia durante l'uso) quando i dispositivi sono connessi a Internet. Inoltre, con Esitronic Web è ora disponibile anche un portale di diagnosi online che fornisce informazioni sugli interventi di riparazione e manutenzione. Senza dover installare il software su nessun dispositivo dell'officina, consente ad esempio di recuperare le informazioni mancanti su una riparazione. Un'altra novità di Esitronic è il nuovo programma"EBR – Experience-Based Repair". Se viene rilevato un errore noto durante la diagnosi, Esitronic consiglia al meccanico una riparazione con la quale il problema è stato già risolto in passato.

BEA 750 per l'analisi delle emissioni 

Il dispositivo di prova delle emissioni BEA 750 sostituisce i dispositivi #bosch BEA 150/250/350 e completa la gamma di dispositivi che rispettano la norma 5. Progettato appositamente per l'analisi delle emissioni dei gas di scarico, BEA 750 può essere utilizzato in modo altamente economico. Il nuovo BEA 750 è dotato del modulo OBD KTS 515 e di un tester per quattro gas. Sono inoltre inclusi il collaudato opacimetro BEA 070 e BEA 030 per la misurazione della velocità di rotazione e della temperatura. Per evitare all'officina di dover effettuare complicate regolazioni delle impostazioni, il tester viene fornito già preconfigurato.

I caricabatterie BAT 645 e BAT 690 

Con i nuovi caricabatterie BAT 645 e 690 #bosch offre alle autofficine due attrezzature professionali universali con uscita di corrente continua di 45 e 90 ampere. Rilevando automaticamente la tensione nominale necessaria, entrambi i caricabatterie possono essere utilizzati sia per le batterie da 12V sia per quelle da 24V. I caricabatterie BAT 645 e BAT 690 prevedono entrambi due modalità di funzionamento aggiuntivo (backup e tampone). In modalità di backup, il caricabatteria assicura l'alimentazione del veicolo nel caso in cui sia stata rimossa la batteria di avviamento. Sempre più importante nel lavoro quotidiano delle officine è invece la modalità tampone: in questo caso, il caricabatteria supporta l'alimentazione di bordo, per esempio in caso di aggiornamenti della centralina.

Attrezzature per i sistemi diesel 

Nell'ambito dell'omologazione delle prove dei prodotti diesel VDO, #bosch offrirà anche un'opzione di test per le pompe CR VDO per i banchi prova EPS 815 e EPS 708 a partire dal 2017, mentre è in fase di sviluppo un'opzione per gli iniettori VDO CR, per la quale verranno pubblicate informazioni non appena disponibili.

TTM per la misurazione del battistrada 

Il nuovo sistema TTM (Tire Tread Measurement) di #bosch avvia automaticamente la misurazione quando il veicolo passa sul dispositivo di misurazione a una velocità massima di 8 km/h. Dopo pochi secondi appena viene visualizzata la profondità precisa del battistrada di tutti e quattro gli pneumatici. Il sistema utilizza procedure di misurazione con codici di colore e telecamere HD. Come usuale per i sistemi laser, il metodo di misurazione non richiede nessuna parte in movimento, risultando particolarmente inattaccabile da influenze esterne come polvere, vibrazioni, umidità e variazioni di temperatura. Per visualizzare i valori misurati sono disponibili tre opzioni diverse. Utilizzando un monitor smart TV accanto alla stazione di prova, anche il cliente può vedere i valori misurati, i quali possono essere visualizzati anche su un computer dell'officina su carrello o su un tablet per l'uso portatile. Il sistema TTM è disponibile nella versione sopra pavimento con un'altezza di installazione di appena 80 millimetri o come versione sotto pavimento.

LTB 300

Con la nuova stazione revisioni LTB 300, #bosch offre un'attrezzatura per eseguire diverse prove. Abbinata al tester per fari HTD 815, la stazione revisioni livellata LTB 300 può essere utilizzata per eseguire prove precise dei fari secondo le normative attualmente in vigore. Inoltre, la stazione LTB 300 è dotata di piastre girevoli per l'assale anteriore. Con il sistema di controllo assetto ruote 3D FWA 4630/50, le officine possono utilizzare la stazione per regolare l'assetto delle ruote e per determinare l'asse di guida geometrico. Queste operazioni devono essere necessariamente eseguite prima della regolazione dei sistemi di assistenza alla guida quali il controllo della distanza o il rilevamento della segnaletica stradale per mezzo dello strumento di regolazione DAS 1000.

Service pneumatici

Grazie alle dimensioni compatte, la nuova equilibratrice elettronica WBE 4120 D è particolarmente adatta per le officine con uno spazio limitato. Questo dispositivo permette di eseguire l'equilibratura degli pneumatici di tutti i tipi di veicoli: moto, #auto e veicoli commerciali leggeri. Il tastatore elettronico interno "Alueasy" e il pacchetto software, che include tutte le routine di equilibratura statistiche e dinamiche, permettono di usare facilmente l'attrezzatura.

Un'altra novità della gamma #bosch è lo smontagomme TCE 4400-22 con innovativo standard G-Frame per una maggiore stabilità. L'attrezzatura è dotata di due piastre girevoli per il bloccaggio esterno di un cerchio da 22 pollici, il posizionamento dello pneumatico e il bloccaggio della testa di montaggio, oltre a uno stallonatore facile da usare e alla colonna di assistenza TCE 330, consentendo un montaggio semplice e sicuro di tutti i comuni pneumatici standard e UHP.

Supporto tecnico e servizi

A ottobre 2016 #bosch ha lanciato il nuovo Trouble Ticket System (TTS), che ha consentito alle officine di inoltrare un ticket per le riparazioni problematiche in modo ancora più semplice, intuitivo e rapido. Questo sistema ha compreso inoltre una funzione di ricerca estesa dei ticket esistenti e del database di conoscenze: i ticket possono quindi essere inviati e modificati anche su tablet o smartphone, aumentando la flessibilità dei meccanici dell'officina. E, non da ultimo, l'app How2Fix per smartphone Android e iOS è stata ridisegnata ed è stata migliorata la funzione di ricerca del database di conoscenze.


News correlate

ottobre 12, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 10, 2017
download all Scarica tutto
ottobre 05, 2017
download all Scarica tutto

Filtro avanzato