logo wat
technology
maggio 03, 2018 - Michelin

Michelin dà il via a Live the Motion

Il movimento per la mobilità sicura e consapevole promosso e condiviso dai ragazzi tra i 19 e i 25 anni

Si parte il 7 maggio con #bastameno, il concorso social che sfida i ragazzi a diventare protagonisti della campagna a favore della sicurezza, e si continua con una “sfida di cervelli” nelle università.

Viaggiare, spostarsi, muoversi per sperimentare, conoscere e scoprire nuove realtà. In un mondo in cui le persone sono in continuo movimento e i veicoli sono destinati ad aumentare fino a raggiungere il miliardo e mezzo, è sempre più necessario diffondere una nuova cultura della mobilità sicura e sostenibile, soprattutto tra le nuove generazioni, i ragazzi dai 19 ai 25 anni, tra le persone più soggette agli incidenti stradali. 

Da questa esigenza nasce il progetto Live the Motion, che si declina in due attività diverse, una social e l’altra accademica.


Il progetto Live the Motion sui social: #bastameno

È il movimento virale per la mobilità sicura e consapevole, voluto da Michelin, promosso e condiviso dai ragazzi sui social media. Adottare comportamenti sicuri quando si è alla guida di un veicolo o quando ci si sposta è molto più semplice di quanto si possa immaginare: questa è la sfida del concorso a premi #bastameno, rivolto a tutti i giovani dai 19 ai 25 anni. 

Partecipare è facile: basta iscriversi al sito www.livethemotion.it, scattare una foto (dal tono serio, scherzoso o ironico) che esprima la propria idea di mobilità sicura e caricarla direttamente sul sito dal 7 maggio all’8 giugno o postarla sui propri canali social, Instagram e Facebook, con l’hashtag #bastameno

I ragazzi stessi diventeranno così protagonisti della propria sicurezza e di quella dei loro amici, e testimonial social della campagna #bastameno. Saranno loro a dimostrare che per viaggiare sicuri basta seguire alcune semplici regole… d’oro. È questo il senso dell’hashtag #bastameno.


Le Dieci Regole d’Oro che ci fanno viaggiare tranquilli

Per muoversi in sicurezza basta seguire 10 semplici regole: rispettare il codice della strada, indossare il casco, controllare i pneumatici, proteggere i bambini a bordo, allacciare le cinture di sicurezza, guidare solo se si è lucidi, non usare il cellulare alla guida, rispettare i limiti di velocità, fermarsi se si è stanchi, essere cortesi e rispettosi. Per saperne di più basta collegarsi a www.livethemotion.it.


Premi

Le foto più belle verranno premiate con un viaggio di quattro notti per due persone, a scelta tra Barcellona, Londra e Santorini. Il pacchetto-premio comprende il volo di andata e ritorno e il pernottamento in un hotel a quattro stelle con prima colazione inclusa. Chi sceglie di andare a Barcellona o a Londra ha anche diritto alla travel card e a biglietti gratuiti per le principali attrazioni turistiche e culturali delle due città. 


Il progetto Live the Motion per gli studenti universitari

Live the Motion mobilita anche gli studenti di tre atenei italiani (i Politecnici di Milano e Torino e l'Università degli Studi di Palermo), invitandoli a presentare nuovi e originali progetti sul tema della mobilità e dell’innovazione.

“Maratona di cervelli” a Torino su mobilità e sicurezza. A novembre gli studenti del Politecnico di Torino si sfideranno in una vera e propria maratona (hackathon) sul tema della “Mobilità a incidenti zero: sicurezza a bordo veicolo e su strada”. In un solo giorno saranno coinvolti in una intensa attività progettuale in cui dovranno sviluppare e presentare le loro idee più innovative per il futuro della mobilità. 

Sfida tra il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi di Palermo su mobilità ad emissioni zero. Nello stesso mese, gli studenti milanesi e palermitani si sfideranno sul tema della “Mobilità urbana sicura a emissioni 0: tecnologie, equipaggiamenti e strumenti”. La gara prevede una prima selezione che si svolgerà all’interno di ciascun ateneo (semifinale), in cui verranno scelti gli alunni (o i team) che andranno in finale. I due primi classificati di ciascun ateneo svilupperanno la loro idea in un evento finale aperto al pubblico in cui presenteranno i propri progetti in un tempo massimo di 5 minuti (nella modalità del pitch event). 

Questa iniziativa per gli studenti universitari si terrà nel prossimo autunno. I vincitori dell’hackathon e della sfida tra atenei riceveranno il Premio Michelin, che contribuirà a finanziare la realizzazione dei loro progetti. Ulteriori informazioni saranno disponibili in un successivo comunicato stampa dedicato.