logo wat
technology
maggio 20, 2019 - Bosch

Bosch si aggiudica il prestigioso Premio Internazionale Barsanti e Matteucci

  • Istituito nel 2000, il premio Barsanti e Matteucci è un tributo ai due scienziati toscani che nel 1853 inventarono il motore a scoppio
  • Sabato 18 Maggio a Pietrasanta ha avuto luogo la cerimonia di premiazione all’interno dell’ex convento del Chiostro di S.Agostino
  • L’Amministratore Delegato Bosch Italia Gabriele Allievi: “Sono onorato di ricevere questo riconoscimento. Da più di 130 anni Bosch promuove il suo impegno attraverso tecnologie e innovazioni all’avanguardia.”

Sabato 18 Maggio Bosch è stata insignita del “Premio Internazionale Barsanti & Matteucci”. Giunto alla sua 20esima edizione, questo prestigioso riconoscimento è stato istituito per ricordare gli inventori del motore a scoppio Eugenio Barsanti e Felice Matteucci e premia ogni anno chi si distingue nel campo dell’ingegneria automobilistica.
Promosso dal Comune di Pietrasanta, dal Rotary Club Viareggio Versilia e con il patrocinio dell’Università di Pisa, il premio vuole essere un riconoscimento per quanti continuano a sviluppare i mezzi a motore confrontandosi con le nuove sfide di consumi energetici e dell'inquinamento e per coloro che hanno reso famoso il mezzo a motore con la loro eccellenza nella tecnica, nell'industria, nel motorsport per l'importanza dei loro viaggi di esplorazione e scoperta.
Valorizzazione della cultura scientifica e della capacità di innovazione tecnologica, dunque, le principali motivazioni alla base dell’assegnazione del premio:
“Robert Bosch non è solamente l’uomo che ha realizzato per i mezzi a motore l’accensione a magnete, la candela, la pompa ad alta pressione per motori diesel e l’elettronica di gestione e controllo del motore,ma anche quello che l'ha trasformata in una fondazione di pubblica utilità che investe ogni anno nella ricerca e nello sviluppo quasi il 10% del suo fatturato mondiale. Attraverso le sue innovazioni, Bosch ha contribuito – e contribuisce – allo sviluppo di tutte le tipologie di mezzi di trasporto fornendo prodotti e servizi innovativi. In quest’ottica, l’azienda persegue la sua visione di una mobilità a zero incidenti, stress ed emissioni, investendo nella ricerca e nel progresso della tecnica nel campo dell’automazione, della connettività e dell’elettrificazione.”

A ritirare il premio è stato lo stesso Amministratore Delegato di Bosch Italia, Gabriele Allievi: “Sono onorato di ricevere questo riconoscimento. Da più di 130 anni Bosch promuove il suo impegno attraverso tecnologie e innovazioni all’avanguardia. Siamo orgogliosi di portare avanti con successo l’impegno di Robert Bosch ed è – ribadisce Allievi - tra gli obiettivi primari creare soluzioni tecnologiche finalizzate al raggiungimento di una nuova era della mobilità con zero incidenti, zero stress e zero emissioni”