logo wat
technology
settembre 11, 2019 - JVC

IBC 2019 JVC presenta le sue apparecchiature per un flusso completo di lavoro over IP

JVC #connectedcam: la nuova famiglia di telecamere e mixer di produzione video.

Scopri il nuovo catalogo che comprende telecamere ed apparecchiature, affidabili ed economiche, per un completo utilizzo Live su IP, adatto alle esigenze di qualsiasi struttura. Le telecamere #jvc offrono immagini eccezionali anche tramite flussi di lavoro di produzione IP, flessibili e affidabili, fornendo una vera soluzione end-to-end. Di seguito un riepilogo di ciò che #jvc mostrerà a #ibc2019.

CONNECTED CAM STUDIO : Suite per Live e Streaming .

Con i nuovi sistemi di produzione e streaming live portatili della nuova serie #connectedcam STUDIO di #jvc, la connettività si estende attraverso il processo di produzione. Progettate per eventi dal vivo come sport, teatro e musica, istruzione e riti religiosi, queste nuove "sale di controllo" autonome dispongono di un mixer con quattro o sei ingressi IP (KM-IP4100 e KM-IP6000 rispettivamente). I sistemi supportano NDI® e il protocollo di streaming SRT (Secure Reliable Transport). Altre funzioni integrate includono un mixer #audio, un CG interno con template, quattro livelli DSK e un archivio di clip con riproduzione. #connectedcam STUDIO offre anche funzionalità per la produzione di sport in diretta, tra cui replay istantaneo multicanale automatizzato, slo-mo e un CG sportivo integrato per punteggi e timer.

BR-EN900 encoder broadcast

Dallo studio e dalla produzione remota a ENG, streaming live e contributo HD point-to-point, il nuovo Encoder BR-EN900 è una parte sostanziale delle soluzioni IP end-to-end di #jvc. Questo encoder portatile fornisce la codifica HEVC (H.265) di qualità broadcast fino a 1080p60, con campionamento 4:2:2 a 10 bit. Viene alimentato da un chip di compressione interamente hardware, mentre le sue capacità di doppia codifica consentono lo streaming H.265 e H.264 simultaneo, verso varie destinazioni, come ad esempio i decoder e le CDN. Abbinato con il decoder BR-DE900 di #jvc, introdotto lo scorso anno, BR-EN900 offre un risparmio fino al 50% della larghezza di banda rispetto a H.264.

VF-HP900 studio viewfinder

Il nuovo VF-HP900 per la serie GY-HC900 #connectedcam, dispone di un pannello da 7” con risoluzione WUXGA (1920 x 1200). Collegato alla telecamera tramite un singolo cavo; permette anche il controllo camera sul proprio pannello frontale. È dotato di ingressi 3G-SDI, HDMI, DVI e composito, con supporto ITU Rec.2100 (HLG e PQ). È disponibile anche un kit da studio SK-900J opzionale, con adattatori, maniglia e parasole.

RM-LP250 - Pannello di controllo multicamera.

Nuovo pannello RM-LP250 per il controllo a distanza di videocamere su reti IP. Ideale per la produzione in studio o sul campo, controlla da una a tre telecamere. Il pannello di controllo RM-LP250 dispone anche di pulsanti assegnabili che possono essere configurati tramite Web browser, per una facile personalizzazione a distanza.

Aggiornamento firmware 3.0 per GY-HC900 CONNECTED CAM

La linea di telecamere #connectedcam è stata introdotta per la prima volta lo scorso anno con il modello GY-HC900, un camcorder FHD da 2/3” disponibile nelle configurazioni ENG e studio, che ora vede un nuovo aggiornamento firmware 3.0. La versione 3.0 include la registrazione nel formato Apple ProRes 422, grafica integrata e altro ancora. Il formato Apple ProRes 422 viene registrato su un'unità SSD da installare nello slot di espansione della #videocamera. È quindi possibile accedere facilmente all'unità per la modifica immediata. L'aggiornamento 3.0 aggiunge anche la possibilità di titolazione integrata al terzo inferiore, che potrà essere registrata sia su scheda che mandata in onda Live streaming. Di conseguenza, le emittenti televisive e altri fornitori di contenuti possono aggiungere una filigrana ai filmati dal vivo, nome del giornalista o altro e fornire grafica a schermo intero, inclusi loghi o icone senza l’utilizzo di un CG esterno . GY-HC900 è dotata di tre sensori di immagine CMOS da 2/3” FHD, oltre a una connettività migliorata per una soluzione di flusso di lavoro news-over-IP completa. La #videocamera supporta la registrazione nativa sia in MPEG-2 a 35 Mbps che in H.264, tra gli altri formati, ed è dotata di una modalità HDR . GY-HC900RCHE in versione studio, utilizza il modulo #jvc FS-900 con connessione in fibra.

Connettività ed Immagini al TOP

GY-HC500 e GY-HC550 #connectedcam 4K integrano le performance della serie #connectedcam in un corpo camera più compatto. Sono dotate di un sensore CMOS 4K da 1”, ottica integrata con zoom 20x , filtri ND , anelli di controllo zoom, messa a fuoco e diaframma manuali. Sono in grado di registrare in diversi formati di file 4K UHD e HD nativi 4K su schede SDHC/SXHC e su supporti SSD (unità a stato solido) in Apple ProRes 422 a 10 bit con risoluzione 4K e frame rate 50/60p. La registrazione HDR e HD con slow-motion permette una maggiore flessibilità creativa. Le telecamere registrano anche molti altri formati nativi di file 4K UHD e HD per supportare una vasta gamma di flussi di lavoro, inoltre, GY HC550 aggiunge anche la registrazione MPEG-2 e MXF.

Per soddisfare le diverse esigenze dei professionisti del video, #jvc offre sia il modello di base GY-HC500 che il GY-HC550 con streaming e grafica avanzata, tra cui opzioni di titolazione integrate terzo inferiore e schermo intero, senza richiedere l’utilizzo di un CG esterno. Se abbinati a qualsiasi prodotto ProHD Bridge, i modelli della serie GY-HC500 offrono prestazioni di streaming 1080p affidabili fino a 20 Mbps con correzione dell'errore SMPTE 2022, bassa latenza (meno di 500ms), ritorno video e IFB. GY-HC550 include anche due antenne esterne con wireless e GPS integrati e correzione degli errori Zixi ™, oltre che la richiesta di ripetizione automatica (ARQ).

JVC presenta anche l'encoder streaming H.265/HEVC modello KA-EN200, progettato per l'uso con la serie #connectedcam. Può essere inserito direttamente in uno slot presente sulle #connectedcam, supportando una risoluzione fino a 1920x1080 e riducendo larghezza di banda della rete della metà rispetto a H.264.

Nuovi display di grande formato e prototipi monitor serie DT-U

JVC presenterà una serie di nuovi monitor UHD/4K e monitor per la produzione, per soddisfare la crescente domanda di soluzioni di monitoraggio 4K, per ambienti di produzione e trasmissione. I modelli DT-U17 e DT-U24 sono rispettivamente display da 17 "e 24", con risoluzione nativa 4K UHD. Ideali per applicazioni video critiche in studio e in loco; i monitor sono dotati di elaborazione del colore a 14 bit per garantire un’elaborazione e una visualizzazione delle immagini di alta qualità. Una nuova modalità di elaborazione delle immagini a latenza zero crea un ritardo minimo, ideale per il controllo della sincronizzazione labiale. Verranno presentati anche due nuovi display UHD di grande formato da 55 "e 75", realizzati per applicazioni di digital signage indoor. Sono dotati di un sistema SoC (System on Chip) intelligente che consente ai monitor di essere utilizzati sia per contenuti progettati offline che per contenuti gestiti basati su cloud.